ALTO LARIO – SARNANO: “UN PALLONE PER L’AMICIZIA”

Ancora poche ore e prenderà il via il progetto di condivisione di AltoLario Calcio, che permetterà di unire, in un clima di solidarietà sportiva e umana, due squadre calcistiche giovanili, coinvolgendo istituzioni, associazioni e famiglie del territorio.

L’iniziativa, nata come naturale crescita dagli “Sport Day” di cui Alto Lario è stato promotore e dall’intenzione di voler contribuire alla creazione di momenti felici ai ragazzi Alto Lario e non solo, è stata pensata per accrescere il patrimonio personale dei singoli ragazzi ma anche per la collettività, aprendosi oltre i piccoli confini di Dongo, Gravedona, Domaso, Gera Lario ecc.
L’idea ha iniziato a prendere forma nel mese di dicembre 2016 con i primi progetti, ancora in fase embrionale, e domenica 2 luglio si concretizzerà con l’arrivo, previsto verso le ore 15.00 al Centro Sportivo Comunale di Gravedona ed Uniti, di una squadra “esordienti” dell’S.S. Sarnano con i loro accompagnatori, che si fermeranno fino al sabato successivo.

Il Presidente Alessandro Segantini, alla presentazione dell’iniziativa, spiega che «a spronarci è stata la voglia di condividere la difficile quotidianità delle popolazioni delle zone terremotate. L’idea è stata quella di individuare una società sportiva calcistica di un paese colpito da questo tragico evento che avesse un settore giovanile, offrendo ad una loro squadra di venire sul Lario e proponendo alle nostre famiglie con ragazzi di pari età di ospitarli».
Sono stati quindi presi contatti con la Società Sportiva Sarnano, un paese delle Marche situato nel cuore dei monti Sibillini duramente colpito dal terremoto. «L’approccio con i loro rappresentanti è stato molto emozionante (racconta ancora il Presidente), ci ha commosso e riempito di energia ed entusiasmo».

Le famiglie Altolariane hanno abbracciato l’idea con entusiasmo, e ad esse si sono poi aggiunte molte associazioni del territorio, quali pro loco, Gruppi Alpini, CAI e anche parrocchie, che hanno dato ampia disponibilità di collaborazione.

È stato predisposto un ricco programma, con lo scopo di far fruttare al massimo i giorni di permanenza del gruppo di Sarnano, per far godere loro le bellezze e le peculiarità della nostra zona, alternando naturalmente momenti di sport e di svago. Animeranno la settimana di permanenza passeggiate nel borgo di Gravedona e in montagna al Sasso Pelo, una gita in battello a Como, una giornata di svago al Parco Avventura S. Anna ed una visita al Forte Montecchio. Il tutto intervallato da pomeriggi in spiaggia, cene a cura della pro loco Gravedona e del Gruppo Alpini di Vercana e di Gravedona, e naturalmente le immancabili partite di calcio.

Un grazie a tutti coloro che hanno collaborato alla preparazione di questa settimana, in primo luogo alle numerose famiglie che hanno aderito al nostro progetto: siamo felici di poter dire che il numero di famiglie disponibili ad ospitare abbia superato il numero di ragazzi!

I commenti sono chiusi